Sulmona – Ovidiu, un gemellaggio nel nome del sommo Poeta

Pubblicato il Pubblicato in Notizie

Dopo il gemellaggio con Costanza, Sulmona sigla un patto di fratellanza anche con la città di Ovidiu dove il sommo Poeta visse i suoi ultimi giorni di vita. La delegazione romena è stata accolta in una solenne cerimonia che si è svolta nell’aula consiliare di palazzo S.Francesco nel capoluogo peligno.

Un patto fondato sul nome di Ovidio per promuovere una serie di iniziative così da diffondere e far conoscere tanto il nome del poeta sulmonese quanto quello delle due città gemellate attraverso progetti culturali ed educativi che coinvolgono anche le nuove generazioni. L’intero progetto sarà definito da un comitato che nascerà nei prossimi mesi formato da imprenditori e varie figure professionali.

Annamaria Casini e George Scupra, rispettivamente sindaci delle due cittadine, alla presenza del Ministro Consigliere presso l’Ambasciata di Romania a Roma Gheorghe Milosan e del Presidente del Consiglio Comunale Katia Di Marzio, hanno firmato il protocollo che sancisce l’ufficialità del gemellaggio.  La cerimonia istituzionale, coordinata dallo storico Fabio Valerio Maiorano, si è aperta con gli inni nazionali. Poi il discorso della presidente del Consiglio e dei sindaci, la firma del protocollo di gemellaggio, il consueto scambio di doni e le foto di rito.

“I comitati saranno istituiti nell’ambito del Consiglio Comunale – ha detto Annamaria Casini –  e stiamo stabilendo il regolamento. E’ una prassi che vuole l’Unione Europea e noi stiamo recependo. Si lavora seguendo le direttive per istituzionalizzare i comitati che saranno composti da imprenditori, associazioni, amministratori per fornire strumenti operativi ai gemellaggi stessi”. Il sindaco ha poi sottolineato il valore del gemellaggio, ribadendone gli obiettivi di scambio culturale e commerciale, e di valorizzazione sia le tradizioni delle due città che le risorse e le potenzialità di Sulmona e di Ovidiu.

Il sindaco Scupra ha ricordato le numerose iniziative attivate nella sua città in occasione delle celebrazioni del Bimillenario Ovidiano, sottolineando il profondo legame tra Ovidiu ed il poeta. Anche il presidente del Consiglio comunale, Katia Di Marzio, ha ribadito il valore dell’amicizia tra le due municipalità. Lo scambio di doni tra le delegazioni delle due città ha quindi concluso la cerimonia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *