Ovidio protagonista anche ai Fori Imperiali

Pubblicato il Pubblicato in Notizie

Publio Ovidio Nasone sarà protagonista nella Capitale grazie al progetto “Memoria e immaginario di Roma” per la valorizzazione inedita dei beni culturali a cura di Teatro Mobile di Marcello Cava, facente parte delle attività dell’Estate Romana. L’appuntamento è per sabato 23 e domenica 24 settembre ai Mercati di Traiano, al Museo dei Fori Imperiali.

Nella sezione dedicata al Bimillenario Ovidiano sarà possibile ammirare dal 23 settembre l’anteprima di “Eco e Narciso – Sit Tibi Copia Nostri”, video installazione del regista Daniele Campea. L’opera si sviluppa in dodici scene fotografiche che raccontano il mito narrato da Ovidio, l’amore impossibile della ninfa Eco per il giovane Narciso, il quale finirà per innamorarsi del proprio riflesso nell’acqua. Attraverso immagini ricche di simbolismi e tessiture sonore che uniscono musica classica ed elettronica, l’opera è un tributo al genio di Ovidio e alla potenza del mito.

Dopo gli appuntamenti sulmonesi (il videomapping sul mito di Giove e Io, lo spettacolo di teatro e danza e il cinema all’aperto), prosegue “L.OV. Labirinti Ovidiani” a cura di Sulmonacinema, Creatives e Wolf Soluzioni per il Cinema, muovendosi da Sulmona a Roma, proprio come duemila anni fa fece Ovidio, recentemente riabilitato anche dall’Assise Civica Capitolina in merito al carmen e all’error che ne causarono la relegatio a Tomi.

Il calendario degli eventi ai Mercati di Traiano prevede inoltre per il 23 settembre la proiezione del documentario “Metamorfosi di un poeta – storia di Ovidio” di Pietro Faiella, mentre il 24 settembre alle ore 16,30 si terrà la lettura “L’arte di amare” a cura di Liliana Massari e Pietro Faiella. Per il programma completo e per prenotare il posto per la lettura è possibile consultare il sito www.teatromobile.eu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *