Il Bimillenario della morte di Ovidio celebrato anche in Calabria

Pubblicato il Pubblicato in Notizie

Sulmona è stata ospite nella due giorni del VI Certamen Latinum Citrariense -“Premio Ennio Losardo”, interamente dedicato al sommo poeta latino nato a Sulmona. Un’importante competizione che si è tenuta nel week end del 12 e 13 maggio, in cui i liceali si sono sfidati nella traduzione e commento di versi tratti dal XI libro delle “Metamorfosi” di Ovidio.

Menzione speciale è stata conferita alla studentessa sulmonese Matilde Silveri del Liceo Classico “Ovidio” di Sulmona, la quale, insieme alla liceale sulmonese Virginia Amicosante, ha partecipato alla gara di latino nella cittadina calabrese.

Il Certamen, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, con il patrocinio dell’Assessorato regionale, è stato organizzato dall’Istituto d’istruzione superiore “Silvio Lopiano”, guidato dal dirigente scolastico Graziano Di Pasqua, il quale si è avvalso della preziosa collaborazione di un attivissimo team di docenti, composto da Wilma Gallo, Annamaria Aieta, Annarita Borrelli, Anna Garritano, riuscendo a confezionare un evento di qualità. Calorosa l’accoglienza per la delegazione sulmonese, formata dall’Assessore comunale Alessandra Vella e dalla dirigente scolastica del Liceo Classico Caterina Fantauzzi.

La prima giornata è stata caratterizzata da seminari di approfondimento nell’aula magna  dell’Istituto “Lopiano”, in cui il professor Vincenzo Ferraro ha relazionato su ”Ovidio: intellettuali e potere, un dissidio lungo 2000 anni”,  in seguito all’intervento del professor Francesco Polopoli del Liceo Classico San Giovanni in Fiore. Dopo aver assistito a una bella rappresentazione teatrale, messa in scena, con passione ed entusiasmo, sul palco del moderno “Filippo Lanza” da bravissimi giovani studenti di Cetraro, i quali hanno incassato lunghi applausi, si è svolta la cerimonia di premiazione, che ha visto sul podio Loretta Martina del Liceo di Cosenza.

Ad alzare il sipario sull’evento, dedicato alla memoria di Ennio Losardo, professore amato dalla comunità cetrarese, scomparso qualche anno fa, è stata  una Lectio Magistralis tenuta dal professor Leopoldo Conforti, presidente della Commissione Certamen, incentrata sulla complessità della figura e dell’opera di Ovidio. Presenti al tavolo, oltre agli organizzatori, alla delegazione sulmonese e agli esponenti della Commissione esaminatrice, il sindaco di Cetraro Angelo Aita, il consigliere regionale on. Giuseppe Aieta, l’assessore della Regione Calabria on. Federica Roccisano.

A precedere le conclusioni c’è stato lo scambio degli omaggi tra la scuola promotrice del Certamen, che ha consegnato opere ispirate al poeta latino, realizzate dagli studenti dell’Artistico, e la delegazione peligna, che ha promosso le celebrazioni del Bimillenario, ringraziando per quella calorosa ospitalità riservatale, tipica del popolo calabrese. Ancora una volta, dunque, Ovidio come  ambasciatore di cultura, capace di unire i giovani all’insegna del concetto di kairòs, inteso come opportunità di crescita.

GUARDA LA GALLERY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *